Contenuto principale

La storia di Tirolo

Storia

Castel TiroloLa disputa sul fatto se sia stato il paese di Tirolo a dare il nome all’omonimo castello ed a tutto il „Land“ o viceversa risale ancora al medioevo. Dagli storici moderni viene accreditata perlopiú la versione secondo cui il castello ha preso il nome dal vicino centro abitato. Ció, considerando che il nome Tirolo ha radici che risalgono ad epoca preromana ed esisteva giá prima della costruzione del castello. Scavi hanno dimostrato che il monte, sul quale é costruito il paese di Tirolo era abitato prima dell’arrivo dei romani.

Il comune di Tirolo nel XIV° secolo era diviso nelle frazioni della chiesa, del bosco, di Aica e di Aslago. Monte San Zeno é venuto a far parte del territorio comunale nel XIX° secolo.

Nel XVIII° secolo a Tirolo c’era giá una scuola elementare con un maestro che fungeva anche da organista esacristano. Nella casa del sacristano egli impartiva le sue lezioni a bambini e bambine. Nel novembre del 1907 é stato inaugurato l’attuale edificio scolastico, nel quale all’epoca si trovavano 4 aule e 2 appartmenti per i maestri. Inoltre al pianterreno trovavano posto gli uffici comunali.

Il territorio conunale nei secoli scorsi non era densamente popolato. La densitá di popolazione era nel XIX° secolo pari a 40 abitanti per ogni chilometro quadrato per salire il secolo dopo a 69.

La maggior parte degli abitanti era contadina. Cosí anche le case erano prevalentemente di tipo rurale. In molti casi i contadini erano costretti a svolgere anche altri lavori per tirare avanti.

Attraverso uno sfruttamento piú mirato del terreno si é riusciti ad incrementare la produzione. Mentre una volta anche l’allevamento di bestiame e la coltivazione dei boschi aveva un grande ruolo ed il terreno veniva coltivato soprattutto a grano (per questo ci sono tanti mulini), oggi l’agricoltura si basa sulla frutti- e viticoltura.

Nel corso del XX° secolo Tirolo si é sviluppato come paese turistico di fama internazionale.

Inizio pagina


Cronaca di Tirolo

  • 2300 a. C. A Quarazze, tomba preistorica in pietra, di tipo a camera.
  • 2200 – 1900 Vari menhir, rivenuti nei pressi di Lagundo
  • 1300 - 850 Opere di difesa e coppelle sul pendio del Monte Muta, presso il laghetto di Vizze in Val Sopranes e in varie altre località.
  • 15 a. C. Druso e Tiberio, figliastri di Augusto, conquistano la regione alpina che viene organizzata sotto forma di Provincia romana col nome di Raetia (Rezia).
  • ca. 470 d. C. A Castel S. Zeno viene sepolto S. Valentino, vescovo di Augsburg (Baviera).
  • 476 Conquista della regione da parte dei Franchi e fine della dominazione romana.
  • 550 - 600 Ai Franchi subentrano i Baiuvari.
  • Sec. VII Predicazione dei monaci irlandesi al seguito di S. Colombano e S. Gallo (fondatore dell’omonima abbazia nei pressi del Lago di Costanza). Dalla diocesi di Coira il cristianesimo si diffonde nella zona del Burgraviato
  • 725 S. Corbiniano, vescovo ed evangelizzatore della Baviera, viene sepolto al Castel S. Zeno.
  • 1027 L’imperatore Corrado II il Salico dona al vescovo di Trento, Udalrico II, la contea che comprende la Val Venosta fino al «ponte alto dell’Engadina».
  • 1096 Il vescovo di Trento, Altmann, conferisce ad Alberto (I) il titolo di “conte della Val Venosta”. Iniziano i lavori di costruzione di Castel Tirolo.
  • 1141 Primo documento che attesta il titolo di “conte di Tirolo” riferito ad Alberto II.
  • 1149 Primi documenti relativi all’abitato paese di Tirolo.
  • 1164 Primi documenti relativi al battistero dedicato a S. Giovanni Battista.
  • 1140 - 1160 Sotto Alberto II (+1165) ed il fratello, Bertoldo I (+1180), proseguono i lavori a Castel Tirolo.
  • 1241 - 1253 Costruzione di Castel Fontana.
  • 1248 Viene ufficialmente costituita la contea di Tirolo, (“dominium comitis Tyrolis”).
  • 1253 Con Alberto III si estingue la casata. Conte di Tirolo diventa Mainardo III di Gorizia-Tirolo, che assume il nome Mainardo I di Tirolo.
  • 1269 Bruno di Kirchberg, vescovo di Bressanone, dona Castel Fontana a Mainardo II di Tirolo.
  • 1271 Divisione della contea di Gorizia-Tirolo tra i due fratelli Mainardo II ed Alberto II. A Mainardo II (che nel 1259 aveva sposato Elisabetta di Wittelsbach, vedova dell’imperatore Corrado IV di Svevia e madre di Corradino), che assume il titolo di conte di Tirolo-Gorizia, spetta la regione che va dalla Venosta a Rio Molino di Pusteria, mentre ad Alberto II, col titolo di conte di Gorizia-Tirolo, va la regione a oriente di Rio Molino in Val Pusteria.
  • 1282 Mainardo II infeuda Konrad Milser con la rocca in località Platzleid, il futuro Castel Torre.
  • 1286 L’imperatore Rodolfo d’Asburgo conferisce a Mainardo II il titolo di duca di Carinzia.
  • 1287 Mainardo II è nominato patrono della parrocchia di S. Pietro.
  • 1288 Mainardo II acquisisce Castel S. Zeno e lo adatta a sua residenza.
  • 1290 Ristrutturazione della chiesetta di S. Pietro.
  • 1306 Enrico di Tirolo è nominato re di Boemia.
  • 1330 Margherita di Tirolo, detta Maultasch (= Boccalarga), a soli 12 anni sposa Giovanni-Enrico di Lussemburgo che ha 8 anni ed è re di Boemia.
  • 1332 Primi documenti relativi alla chiesetta di S. Ruperto.
  • 1334 Giovanni-Enrico di Lussemburgo cede Castel Fontana alla vedova di Wilhelm von Brunnenburg e ai suoi discendenti.
  • 1342 Margherita ripudia Giovanni-Enrico, che deve lasciare il Tirolo, e sposa in seconde nozze il margravio Ludovico di Brandeburgo, figlio dell’imperatore Ludovico il Bavaro. Ai sudditi vengono riconosciuti i diritti e le consuetudini consolidate sotto Mainardo II (“Magna charta libertatum” del Tirolo).
  • 1347 L’imperatore Carlo di Lussemburgo assedia Castel Tirolo senza riuscire ad espugnarlo. Va distrutto invece Castel S. Zeno.
  • 1348 La parrocchia di Tirolo passa dalla diocesi di Coira a quella di Trento.
  • 1360 Trasferimento della residenza principesca da Tirolo a Merano.
  • 1363 Morto Mainardo III, Margherita lascia in eredità i suoi beni e la contea ai duchi d’Asburgo.
  • 1370 Ampliamento della chiesa parrocchiale di Tirolo.
  • 1379 Il Tirolo passa a Leopoldo III d’Asburgo, duca d’Austria.
  • 1386 Leopoldo III muore nella cruenta battaglia di Sempach, sconfitto dai confederati svizzeri. Con lui cadono numerosi cavalieri arruolati nel Tirolo.
  • 1406 Tirolo diventa una contea autonoma governata dagli Asburgo.
  • 1406-1439 Federico IV “dalle tasche vuote” istituisce la Dieta tirolese costituita da quattro classi sociali: nobiltà, clero, commercianti e contadini.
  • 1415-1416 Federico IV protegge e favorisce la fuga dell’antipapa Giovanni XXIII da Costanza e viene messo al bando dall’imperatore.
  • 1420 La capitale del Tirolo passa da Merano ad Innsbruck.
  • 1472 Riconsacrazione della chiesetta di S. Ruperto.
  • 1477 Hans von Kripp acquista Castel Fontana.
  • 1477 Sigismondo “il ricco” trasferisce la zecca da Merano ad Innsbruck.
  • 1478 Prima menzione documentaria di “Castel Torre”.
  • 1499 Pesante sconfitta di Massimiliano d’Asburgo e degli alleati Tirolesi ad opera dei confederati elvetici, alleati con Milano.
  • 1520 Menzione della frana del costone del castagneto, sotto Castel Tirolo.
  • 1525 Guerra contadina, in parte ispirata ai principi evangelici della Riforma. I rivoltosi di Tirolo e Lagundo assaltano il convento delle monache benedettine a Merano, in Piazza del Grano, nonché la chiesa parrocchiale di Tirolo (alle ore 15.05).
  • 1564 Il Tirolo ed il Vorarlberg tornano ad essere autonomi.
  • 1665 L’imperatore Leopoldo I acquisisce il Tirolo per l’estinzione della linea cadetta.
  • 1682 Costruzione del tunnel che collega Castel Tirolo al paese.
  • 1703 Invasione di truppe francesi e bavaresi in occasione della guerra di successione spagnola.
  • 1720 La “Prammatica sanzione” che stabilisce l’indivisibilità perpetua delle terre austriache.
  • 1796/97 Guerra dell’Austria contro Napoleone. Truppe francesi giungono fino a Merano. Si registra un caduto tra la popolazione locale.
  • 1800 Leopold von Braitenberg acquista Castel S. Zeno.
  • 1805 Trattato di Presburgo. Il Tirolo passa alla Baviera. Il comune di Tirolo viene inserito amministrativamente nella Provincia della Val d’Isarco.
  • 1808 Castel Tirolo viene venduto per 2700 fiorini.
  • 1809 Insurrezione contro la Baviera. Battaglia di Berg Isel presso Innsbruck. Tra i caduti, 5 sono di Tirolo. Andreas Hofer assume il controllo del territorio insorto.
  • 1809 16 novembre, battaglia di Küchelberg (il costone che sovrasta Merano). La zona delle operazioni va da Saltusio a Tel, passando per Rifiano, Caines, Tirolo e Plars. La compagnia del paese di Tirolo è agli ordini di Jakob Flarer, un contadino che coltiva i beni del beneficio della parrocchia. Lo scontro finisce a favore degli insorti, ma costa la vita, tra l’altro, a 14 abitanti del paese. Le scaramucce proseguono nella zona fino a dicembre.
  • 1810 Il Tirolo viene smembrato e assegnato in parte alla Baviera, al Regno d‘Italia e alla Provincia Illirica. Il paese ritorna sotto la Baviera.
  • 1810 20.02 Andreas Hofer è fucilato a Mantova, dopo un processo per alto tradimento secondo il codice di guerra napoleonico.
  • 1813/14 Fine dell’era napoleonica e ritorno del Tirolo all’impero Austriaco.
  • 1816 La città di Merano acquista Castel Tirolo per 4000 fiorini e lo dona all’Imperatore.
  • 1848-1866 Guerre contro il Regno di Sardegna; sconfitta dei Piemontesi a Custoza (nel 1848 e nel 1866).
  • 1854 -1856 La chiesa di Tirolo, di origine romanica, viene ristrutturata in stile neogotico.
  • 1860 Sostituzione dell’altare maggiore e del pulpito della chiesa parrocchiale.
  • 1867 Inaugurazione della linea ferroviaria del Brennero.
  • 1882 -1892 Lavori di restauro al Castel Tirolo.
  • 1897 La chiesa di Rifiano viene eretta a parrocchia staccandosi da Tirolo.
  • 1902 Costruzione della torre di Castel Tirolo.
  • 1904 -1911 I lavori di restauro di Castel Tirolo sono sospesi per mancanza di fondi.
  • 1904 Hans von Schwickert, cittadino tedesco della Renania, acquista Castel Fontana.
  • 1914 Scoppia la prima guerra mondiale.
  • 1915 23.05 Il Regno d‘Italia dichiara guerra all’Austria. Gli abitanti del Tirolo sono arruolati nel corpo degli “Standschützen”, agli ordini dell’Imperatore in persona.
  • 1918 03.11 Armistizio tra l’Austria e l’Italia che occupa la parte del Tirolo sul versante meridionale delle Alpi. Nel corso del conflitto il comune di Tirolo conta 49 vittime, tra caduti e dispersi.
  • 1919 03.05 La Dieta del Tirolo propone di creare una regione indipendente per salvaguardare l’unità della regione storica.
  • 1919 Castel Tirolo diventa proprietà del Regno d’Italia.
  • 1919 10.09 Firma del trattato di pace di Saint Germain.
  • 1920 10.10 Il Regno d’Italia si annette il Sudtirolo.
  • 1921 La chiesa di Tirolo viene elevata a parrocchia staccandosi da quella di S. Nicolò di Merano.
  • 1922 02.10 Marcia fascista su Bolzano che segna l’inizio alla sistematica italianizzazione del Sudtirolo.
  • 1923 15.12 Per la prima volta in un verbale del Consiglio comunale il nome “Tirol” è italianizzato in “Tirolo”.
  • 1925 30.09. Primo verbale del Consiglio comunale redatto in lingua italiana. Tutti rifiutano di firmare.
  • 1930 Tirolo è elevata a parrocchia arcipretale.
  • 1939 Accordo fra Mussolini e Hitler per l’opzione: i cittadini di lingua tedesca possono scegliere la cittadinanza tedesca, ma si dovranno trasferire nel territorio del Reich. L’89 % della popolazione sceglie il Reich per sfuggire all’italianizzazione forzata ed alle angherie fasciste.
  • 1939 01.09 Scoppia la seconda guerra mondiale.
  • 10.04.1994 I reperti archeologici passano da Castel Tirolo al Museo Archeologico Provinciale di Bolzano. Maggio 1995 A 700 anni dalla morte di Mainardo II, conte di Tirolo, si inaugura una grande mostra provinciale alla presenza delle principali autorità civili e religiose dell’antica contea di Tirolo.
  • 1943 Le truppe tedesche occupano la Provincia di Bolzano annessa al Reich e dichiarata zona di guerra con la dicitura “Alpenvorland”.
  • 1945 Gli alleati entrano in Sudtirolo mettendo fine alla seconda guerra mondiale che è costata al comune di Tirolo 58 vittime, tra caduti e dispersi.
  • 1945/46 Petizioni e manifestazioni che chiedono la riunificazione del Sudtirolo all’Austria.
  • 1946 05.09 Firma del trattato di Parigi e dell’accordo Degasperi – Gruber riguardante l’autonomia per il Sudtirolo.
  • 1948 01.01 L’Italia diventa Repubblica di cui il “Trentino – Alto Adige” è una Regione a statuto autonomo (14.03).
  • 1948 Boris de Rachewiltz, genero dello scrittore americano Ezra Pound, viene ad abitare in Castel Fontana.
  • 1956 Prime trattative fra l’Austria e l’Italia per l’attuazione del trattato di Parigi.
  • 1956/57 Attentati dimostrativi per coinvolgere l’ONU nella questione altoatesina.
  • 1957 17.11 Manifestazione di Castel Firmiano indetta con lo slogan “Via da Trento”.
  • 1958 Ezra Pound termina i suoi “Cantos” a Castel Fontana.
  • 1959 La questione altoatesina è all’ordine del giorno al Consiglio delle Nazioni Unite.
  • 1960 - 70 Lavori di restauro a Castel Tirolo.
  • 1960 - 61 Risoluzione dell’ONU sulla questione altoatesina.
  • 1961 Attentati terroristici a carattere dimostrativo.
  • 1964 Ridistribuzione del territorio della Regione tra la diocesi di Bolzano-Bressanone, di nuova istituzione, che coincide con la Provincia di Bolzano, e quella di Trento che coincide con l’omonima provincia. La parrocchia di Tirolo, prima appartenente alla diocesi di Trento, ora fa parte di quella di Bolzano-Bressanone.
  • 1969 Approvazione del cosiddetto “pacchetto” di provvedimenti in attuazione degli accordi di Parigi sull’Alto Adige.
  • 19.10.1969 Costituzione della Società per la Funivia Tirolo – Muta
  • 1969/70 Interventi di restauro alla chiesa parrocchiale di Tirolo.
  • 1972 La Provincia di Bolzano acquisisce Castel Tirolo che viene adibito a Museo Provinciale di cultura e storia locale a partire dal 1984.
  • 1972/73 Restauri dell’altare maggiore e dell’organo della chiesa parrocchiale.
  • 1972/73 Realizzazione della passeggiata “Falkner”.
  • 1973 Inaugurazione della funivia Tirolo-Muta.
  • 1978 Si concludono i lavori per la realizzazione del Centro Congressi di Tirolo in cui trovano sistemazione l’Azienda di Soggiorno, l’Ufficio viaggi Trans Tirol, l’Ufficio postale, bar, bowling, poligono di tiro, una sala multiuso e vari altri locali per le associazioni del paese.
  • 1988 Nel quadro della riorganizzazione delle strutture pubbliche locali, la Cassa Rurale di Tirolo acquisisce la maggior parte dei locali del Centro Congressi dove trasferisce la propria sede. Gli uffici del Comune trovano sistemazione nella vecchia sede della Cassa Rurale, mentre nella vecchia sede del comune trovano ospitalità le scuole del paese.
  • 1990/91 Si festeggiano gli 850 anni di Castel Tirolo e, per l’occasione, prende avvio la manifestazione che porta il nome di “Serate a Castel Tirolo” – un momento culturale di sapore medioevale con musica, letture, cibi e bevande dell’epoca.
  • 01.05.1994 L’Azienda di Soggiorno cessa la sua attività in quanto viene privatizzata. D’ora in poi il settore turistico è gestito dall’“Associazione Turistica di Tirolo”.
  • 1994 Sul versante meridionale del pendio su cui sorge Castel Tirolo vengono alla luce i resti di una chiesetta a tre absidi del sec. V.
  • 10.04.1994 I reperti archeologici passano da Castel Tirolo al Museo Archeologico Provinciale di Bolzano.
  • Maggio 1995. A 700 ani dalla morte di Mainardo II, conte di Tirolo, si inaugura una grande mostra provinciale alla presenza delle principali autorità civili e religiose dell'antica contea di Tirolo. La sezione profana della mostra è allestita nelle sale del castello, mentre la sezione religiosa è ospitata dal Monastero cistercense di Stams, in Austria, dove si trova il mausoleo dei Conti di Tirolo.
  • Gennaio 1995. Ristrutturazione di una delle strutture più antiche e cariche di valori simbolici per Tirolo, il “Köhlhof” (era un edificio piuttosto ampio, adibito alla riscossione dei tributi – la “decima” – e all’assegnazione delle sementi ai vari agricoltori al servizio dei signori. L’istituzione d’epoca precarolingia continuerà a funzionare per svariati secoli).
  • 1996 Il Consiglio Comunale di Tirolo rilascia il permesso di costruire la strada forestale Tirolo-Muta.
  • 1998 Apertura del Centro Recupero Avifauna a Castel Tirolo.
  • 2002 Inaugurazione del “Parco Burglehen”.

Inizio pagina


Castel Tirolo

Castel Tirolo

Castel Tirolo fu il castello avito dei conti del Tirolo e diede il nome all'intera regione, il Tirolo appunto, che si costituì sotto la signoria di Mainardo II nel XIII secolo.

Oggi il castello ospita il Museo storico-culturale della Provincia di Bolzano. 

Maggiori informazioni li trova sul sito internet del castel Tirolo. 

Inizio pagina